“IL SOLE 24 ORE.COM”. L’INFORMAZIONE EVERYWHERE EVERYTIME

19 Giu

DI SEGUITO L’ARTICOLO GRAZIE AL QUALE A LUGLIO HO VINTO IL CONTEST “24ORE.COM” INDETTO DAL “IL SOLE 24 ORE” PER LANCIARE I NUOVI SERVIZI SOCIAL DEL SITO. ASSIEME ALLA MIA RECENSIONE GIUDICATA LA PIU’ COMPLETA, TIZIANA PREZIO SI E’ AGGIUDICATA IL PREMIO PER QUELLA PIU’ ORIGINALE.

______________________
Il Sole 24 Ore è uno di quei giornali che compri se sei laureato in economia. Almeno così sembra voler far credere il cravattato di turno. Ma non è cosi. Per fortuna. Il Sole 24 Ore è invece un giornale giovane, attento e dal suo punto di vista innovativo, concetto che associato all’editoria italiana non è azzeccatissimo, un po’ come associare il gioco del calcio ai francesi. Sfogliando il quotidiano cartaceo viene subito in mente una cosa che lo differenzia dai competitor nazionali: il sito web non è il rispecchiamento digitale delle notizie cartacee, e questo è un bene assoluto per il numero di notizie che in sé le diverse piattaforme di fruizione sfornano quotidianamente.  Ma vediamo più nei dettagli i pro e i contro delle piattaforme digitali messe in campo dal “Sole”.

VERSIONE WEB:

NAVIGABILITA’. Il sito è piacevolmente navigabile, forse un po’ troppo “lungo” verticalmente, ma forse proprio per questo dà il senso di profondità e ampiezza delle notizie. Essendo nato come un quotidiano di notizia economica, quello che salta all’occhio dopo l’header centrale, che rappresenta una carrellata di immagini e di titoli delle principali notizie giornaliere, sulla parte destra troviamo l’andamento delle principali borse mondiali seguite dalle ultime news del Radiocor. Interessante anche la barra inferiore centrale con i menu “Le idee del Sole 24 Ore, Scelti per voi, I più visti, I più letti, Il meglio dai blog. VOTO 7

GRAFICA. Grafica semplice e di rilievo, quasi un quadro del Matisse. Si gioca quasi sempre sull’alternanza del Rosso (come le tendine dei menu) e il Nero (sfondi, testi). Un chiaroscuro che aiuta (non a insaputa credo) anche la lettura dei testi e delle sezioni. Forse un po’ troppo grande la foto Header centrale, ma su schermi grandi e con risoluzioni elevate non dovrebbe dare problemi di compattezza nel totale. VOTO 7,5

SERVIZI. Sicuramente il punto di forza del “portale”. Innumerevoli sezioni, sia generaliste (Viaggi24, Cultura, il Trova Cinema) che di settore (Job24, Motori24, Finanza e Mercati). Un numero di pagine infinito, norme, andamenti delle economie mondiali, i blog Agorà e Nova100, e perfino lo Shopping24 con i consigli sugli acquisti in Edicola, Periodici e Vini. VOTO 8

MULTIMEDIA. Una quantità di immagini e video da far invidia ai migliori archivi. Approfondimenti su varie tematiche, molti articoli sono accompagnati da carrellate di immagini e video. E’ inoltre presente una sezione dei “Video più visti” che variano dalle tematiche economiche e sociali, dalle interviste ai video musicali. Ottimo. VOTO 9

SOCIAL NETWORK. Oggi come oggi un sito web che si rispetti non può non essere “perennemente online”. Anzi questo determinato periodo storico per l’editoria nazionale (e non solo) le nuove possibilità offerte dal web e dal citizen journalism rappresentano una forma inesauribile di rinnovamento e di freschezza. Per questo non poteva mancare l’estensione de Il Sole sui social network più rilevanti come Facebook, Twitter, LinkedIn, Friendfeed e così via. Due semplici battute sull’indiscusso capofila Facebook. Sulla bacheca del Sole 24 Ore accade quello che oggi dovrebbe accadere per ogni singola testata nazionale o locale in termini di attivismo sociale. Ad ogni singola notizia pubblicata sulla bacheca, ogni utente può commentare la notizia, dibatterla, discuterne con altri, con le ovvio regole della “netiquette”. Una forma di attivismo sociale e di giornalismo partecipativo essenziale, contro ogni forma di bavaglio.  VOTO 8


VERSIONE MOBILE:

NAVIGABILITA’. Trattandosi di navigazione tramite cellulari, smartphone e palmari, la navigabilità rappresenta il punto di maggior interesse per l’utente medio. Un sito pesante, che ci mette tempo per caricare e che presenta magari anche grafica in flash, può rappresentare un deterrente per far si che la versione mobile di un sito web rimanga fine a stessa, bella ma poco funzionale. Il portale mobile del Sole 24 Ore, data l’intelligenza degli editori e sviluppatori, non presenta alcuno dei presupposti negativi elencati sopra. Navigabilità verticale comoda, veloce e mai pesante. Un header fotografico centrale statico seguito dall’elenco delle notizie di maggior rilievo a livello nazionale e mondiale. Gli indici e i titoli finanziari con i rispettivi andamenti e la comodissima funzione di ricerca nell’intero sito. Nella parte finale si trovano le sezioni Notizie, Norme e Tributi, Finanza e Mercati, Economia, Tecnologie, cultura e i vari Magazine. Non per ultima la possibilità di attivare direttamente dal dispositivo i servizi Sms che personalmente non ho mai provato e non posso quindi giudicare. P.S. la prova è stata eseguita con un iPhone, attualmente il miglior device per visualizzare “alternativamente” ai PC domestici i siti web. Con altri dispositivi mobili più datati l’esperienza di navigazione non dovrebbe cambiare più di tanto vista la leggerezza delle immagini e della grafica fluida utilizzata. VOTO 8

GRAFICA. Ovviamente trattandosi di un portale mobile, come già evidenziato nella sezione precedente, la grafica non può e non deve essere il fattore principale. Un portale che vuole essere un’estensione di un quotidiane deve necessariamente saziare la sua funzione classica: informare. Anche se oggi come oggi molte immagini “informano” molto più di 1000 battute, su un dispositivo mobile non si può esagerare nelle foto, puntando molto di più sul teso e sull’organizzazione delle sezioni, davvero ben fatta e riuscita. VOTO 6,5

SERVIZI. Molti servizi presenti sul portale web “classico” sono nascosti in quello mobile per un semplice motivo: possono essere raggiunti entrando nelle singole sezioni o digitandoli nel riquadro “cerca”. Ad esempio entrando nella sezione “Tecnologia” possiamo scegliere tutte le altre sezioni correlate (es. Cellulari, Ict, Scienza, ecc…) che per ovvia mancanza di spazio non sono presenti in un’unica pagina come nel portale classico. Una sezione che manca e quella dello Shopping, che in ogni caso rappresenta ancora un punto interrogativo (un po’ ovunque) sui dispositivi mobili e una sicura sfida per il futuro degli Store mobili e dei relativi VAS (Servizi a Valore Aggiunto). VOTO 7

MULTIMEDIA. Nella versione mobile del sito non sono presenti direttamente immagini e video (tranne l’immagine header dell’articolo principale nella home). Nonostante questo, in calce ad ogni articolo sono presenti diversi strumenti di interattività interessanti. Vi è infatti la possibilità di visualizzare tutti gli Articoli Correlati a quello che stiamo leggende, avendo così sottomano una vera e propria cronologia di un determinato tema, e la possibilità di visualizzare i tag assegnati all’articolo di riferimento, navigando quindi tra gli articoli associati ai tag presenti. Si ricorda inoltre che, almeno sui dispositivi mobili più recenti, vi è la possibilità di visualizzare il portale anche in versione “classica” seppur sullo schermo del cellulare. In questo modo avremo accesso a tutte le gallerie presenti sul sito e ai video, a patto di avere un browser con lettore flash integrato o, come nel caso dell’iPhone, di un’applicazione di streaming video integrata (es. Youtube). VOTO 7

SOCIAL NETWORK. Diciamo la verità. Sul portale mobile del “Sole” non vi è alcun collegamento ai social network. A mio modesto parere poteva essere introdotta una barra, come sul portale classico, con i collegamenti ai profili esistenti sulle varie piattaforme di comunità virtuali (Facebook, Twitter e così via). Ma con il senno di poi e con il successivo ragionamento forse, la scelta attuale è quella giusta, vediamo perché. Oramai per tutti i sistemi operativi portatili (Windows Mobile, Symbian, Android, iPhone OS e l’imminente IOS4) esistono applicazioni ufficiali per i singoli social network. E’ molto più semplice ed economico in termini di tempo, aprire l’applicazione Facebook sul mio cellulare per controllare cosa c’è di nuovo sulla bacheca de “Il Sole 24 Ore” piuttosto che accendere il PC, navigare sul sito e controllare, la stessa cosa vale per Twitter, LinkedIn e tutti gli altri “aggregatori sociali”. La scelta è quindi duplice e non assolutamente dicotomica: se voglio accedere al sito del Sole per leggere le notizie e le ultime quotazioni lo posso fare andando sulla versione mobile dal mio cellulare, e se voglio controllare la bacheca del quotidiano su Facebook o gli ultimi cinguettii su Twitter lo faccio dal mio dispositivo mobile tramite le applicazioni dedicate, che esistono per tutte le piattaforme attualmente sul mercato. Una specificità di approccio che amo. Evidenziamo però un’integrazione importante: la possibilità cioè di condividere ogni singolo articolo via Facebook e Twitter tramite le rispettive icone presenti alla destra di ogni articolo visualizzato. VOTO 7,5

Antonino Caffo
antonino.caffo@hotmail.it

Una Risposta to ““IL SOLE 24 ORE.COM”. L’INFORMAZIONE EVERYWHERE EVERYTIME”

  1. Julieta 2 settembre 2014 a 20:30 #

    want to affiliate physical products, then you’d want to probably work with Amazon or.
    An online marketing system is the perfect way to get started online, because you get to build your
    list and get educated at the same time. Once you
    have unveiled your web campaign function, keep track of how guests respond on blogs or other social network sites.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: