MAGNEGAS IL CARBURANTE ECOLOGICO

26 Feb

LO SCIENZIATO SANTILLI A BENEVENTO PER PRESENTARE MAGNEGAS IL CARBURANTE ECOLOGICO

Sostenibilità e produzione energetica, una risorsa per il futuro Sarà Benevento una delle sedi per le ricerche sulle nuove tecnologie nel campo dell’energia pulita. E’ quanto emerso nel corso del primo appuntamento del ciclo di conferenze voluto da Ruggero Santilli, docente dell’Institute for Research di Palm Harbor in Florida. Gli appuntamenti del ciclo “Nuove scienze applicate all’ecologia e alla competitività”, la cui tappa sannita è stata resa possibile grazie alla collaborazione di Santilli con Futuridea, l’associazione presieduta dall’ex presidente della provincia Carmine Nardone, hanno l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione italiana verso la ricerca di un’energia alternativa “pulita”, capace di salvaguardare il nostro pianeta dai rischi dell’abuso energetico odierno. Presso il Musa, Santilli ha presentato il caso MagneGas, che nasce dall’idea di sviluppare uno strumento in grado di produrre un carburante ultrapulito, attraverso un procedimento di smaltimento di reflui e liquami, attualmente di difficile e costosa gestione. “La possibilità di ospitare il professore Santilli, scienziato di fama mondiale — ha sottolineato Nardone – in un’area poco conosciuta del Mezzogiorno come il Sannio, ci riempie di orgoglio e pone Benevento in prima linea nella ricerca sulle energie pulite. L’appuntamento odierno si inserisce — ha proseguito il presidente di Futuridea – in una vasta serie di esperienze portate avanti dall’associazione che coinvolgono in particolar modo i giovani ricercatori, in una rete di respiro internazionale. Santilli non si è limitato agli studi di carattere accademico, ma è andato ben oltre, cercando di entrare in contatto con le questioni che caratterizzano l’industria e l’ambiente”. Lo stesso Santilli ha spiegato che: “Questa iniziativa nasce da un forte rapporto con Carmine Nardone e dal suo interesse per le questioni legate all’energia pulita e quindi allo sviluppo sostenibile. In particolare — ha specificato – ci occupiamo di rifiuti liquidi e di come questi ultimi possono essere, tramite opportuni trattamenti, mutati in gas. Si tratta di un argomento di rilievo, specie in Campania, dove il problema dei rifiuti è particolarmente sentito e sempre in primo piano. Il Sud Italia ha in sé grandi potenzialità di carattere culturale e storico che, unitamente ai fondi comunitari, possono trasformarsi in risorsa per cambiare in meglio il nostro futuro. Il professore Santilli si è inoltre soffermato sul rapporto tra accademia e realtà produttiva specificando come: “Sia fondamentale confrontare quanto si apprende in ambito accademico con le esigenze dell’industria e dell’ambiente. Anche le teorie di Einstein non sono applicabili in assoluto, ma devono essere considerate alla luce della realtà storica in cui viviamo e dell’evoluzione della nostra conoscenza”.

Antonino Caffo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: