Il giornalista intervistato – Comune 2.0

28 Giu

esce oggi in tutta la Campania (e non solo) il numero odierno del quotidiano “Il Sannio” che contiene un’intervista fattami riguardo i temi dell’innovazione nella Pubblica Amministrazione.
Sono contento perchè nello stesso numero leggo di un convegno che coinvolge molti paesi del Beneventano, centrato sull’importanza dell’ E-Governance e dei servizi online al cittadino.
Tutto bello, tutto fattibile, se non fosse che ancora una volta hanno sbagliato a scrivere il mio nome…Antonio invece di ANTONINO —-(ma è così difficile A N T O N I N O ???)

cheers

IL SANNIO

p.s. qui il video di presentazione dei servizi 2.0 del mio Comune
QUI

il cannocchiale

5 Risposte to “Il giornalista intervistato – Comune 2.0”

  1. antgri 28 giugno 2008 a 13:42 #

    beh in campania siamo all’era della pietra per l’innovazione delle PA… c’è tanto da fare e da RI- Fare purtroppo..
    basti dare a quanto siano “fuori legge” i portali della regione campania o della provincia di caserta, non cortanti della normativa attiva dal 2004 sull’usabilità e l’accessibilità dei servizi online delle PA….

    In campania si fa poco, quel poco che si fa, deve essere rifatto… peccato…. tanti soldi spesi….
    colpa dei politici o , peggio , delle aziende che hanno realizzato i portali?

  2. Antonino 29 giugno 2008 a 10:04 #

    secondo me, parlo di esperienza personale, è colpa in primis delle aziende che hanno realizzato i portali. Quello del mio Comune, di cui mi occupo da poco piu di un anno, era fermo alla data di realizzazione: 2000.
    Di certo l’amministrazione non ha mai spinto più di tanto verso il lancio dei servizi innovativi nel 2000 e innovativi ancora oggi (si pensi al calcolo online dell’ICI e delle visure catastali).
    Ma non puo esservi in ogni comune uno come me che prende un sito, lo rifà praticamente daccapo, si preoccupa di fare un Piano di Comunicazione decente coinvolgendo ambienti nazionali, si inventa uno slogan accattivante e per che cosa? fin’ora ancora per nulla (in soldoni intendo).
    Solo per il bene dell’innovazione nella PA

    Antonino il Filantropo

  3. antgri 29 giugno 2008 a 11:09 #

    Concordo a pieno con il tuo sfogo.

    I politici hanno la colpa del mancato controllo, mentre le aziende hanno la colpa di avere una scarsa attenzione a tematiche quali usabilità ed accessibilità, pilastri cardine nelle PA.

    A mio avviso questi due aspetti dei servizi Web, potrebbero dar eun apporto significativo all’abbattimento del “digital-divide”, rendendo i servici più vicini alle reali esigenze del cittadino.

    A tal proposito tempo fa ho scritto un post
    http://antoniogrillo.wordpress.com/2008/05/21/digital-divide-davvero-tutta-colpa-della-banda-larga/

    ed ho lanciato un ainiziativa
    http://onlinecommonsense.gruppi.ilcannocchiale.it/

  4. Antonino 29 giugno 2008 a 19:37 #

    davvero una gran bella iniziativa Antonio,
    Se ti fa piacere ti informo quando ci sarà la conferenza stampa sul “COMUNE 2.0”, cosi ho intitolato una conferenza appunto sull’importanza dell’innovazione nelle PA, sperando che accettino, dovrebbero esserci anche Nicolais e Tg3 Neapolis…
    E’ cmq sempre un piacere conoscere persone “informate” come te!

    Antonino

  5. antgri 30 giugno 2008 a 14:28 #

    Ti ringrazio…
    MI farebbe piacere aver enotizie a riguardo della conferenza

    Puoi contattarmi attraverso il mio sito web se ti va
    http://www.antoniogrillo.it
    a presto
    Antonio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: